Inserito da Michele Sambin il
21/02/2012
in
immagini pittoriche

collage, fotocopie, acquarello, acrilico, pelliccia

Nel Teatro di Mercato Saraceno, durante la produzione dello spettacolo, di giorno si facevano le prove e di notte dipingevo.
Per un mese tutto il  teatro è diventato casa nostra. Qualcuno dormiva anche sul palcoscenico, io mi ero ricavato uno studio nel sottopalco così potevo passare velocemente dalla scena, alla pittura, alla musica. Nello stesso spazio coabitavano persone e linguaggi diversi; un intenso periodo di immersione totale.

Dettagli